Dubbi e incertezze dalle Poste degli anni 2020

125

Mi รจ arrivato un messaggio in posta, devo condividerlo. Leggetelo attentamente.

#๐ข๐จ๐ซ๐ž๐ฌ๐ญ๐จ๐š๐œ๐š๐ฌ๐šย ๐ญ๐ซ๐š๐ง๐ง๐ž ๐ฉ๐ž๐ซ ๐๐Ž๐’๐“๐„ ๐ˆ๐“๐€๐‹๐ˆ๐€๐๐„

A causa del virus che sta mettendo in ginocchio il servizio pubblico, Poste Italiane non smette di rendersi ridicola davanti agli occhi di clienti pluriennali.
Stamattina, dopo giร  due tentativi di ritiro da parte mia, ho ricevuto il terzo diniego per ritirare un pacco arrivato con posta raccomandata.
Ho ordinato presso un privato dei libri, compiendo il fatale errore di farmi spedire il pacco con il terribile servizio di Poste Italiane.
Dopo un giorno ci accorgiamo che il pacco riportava un errore che non invalidava la possibilitร  di certificare la persona.
Il giorno della consegna, noto che la postina non ha neanche citofonato e ha lasciato un avviso di giacenza.
Notiamo giร  una incongruenza: il giorno del ritiro disponibile sul foglio risulta il 2 aprile, mentre online risulta il primo aprile.
Tralasciando lโ€™incompetenza tecnica che รจ giร  stata nota per un motivo come il recupero delle mie credenziali per accedere al Banco Posa, continuo a raccontarvi ciรฒ che รจ successo.
Faccio ritirare con Delega il pacco dal mio compagno, rimanendo fuori con un assembramento davvero inspiegabile. Dopo ben 3 ore di attesa, viene buttato fuori perchรฉ รจ โ€œorario di chiusuraโ€. Tendo a specificare che erano rimasti in 2 persone. Ancora ciรฒ sottolinea la poca voglia di lavorare del servizio di SARZANA 1.
Vado a ritirare comunque il pacco seguendo gli orari che il talloncino mi denota. Per essere sicuri chiamo il servizio telefonico per chiedere di rimettere in consegna il mio pacco che non รจ stato consegnato. Nulla da fare.
Vado il lunedรฌ 6 aprile a riprovare a ritirare il pacco. Ufficio chiuso.
Incazzata, decido di chiamare il servizio clienti e, chiedendo di rimettere in consegna il mio pacco, hanno rifiutato lโ€™ipotesi di un secondo appuntamento. Tutto ciรฒ fa davvero ridere se aggiungo che due minuti dopo, mi arriva un pacco con POSTE ITALIANE.
Con una orchite galoppante, ho chiamato il servizio clienti e non ho avuto risposta. Almeno mi hanno comunicato gli orari di apertura, ovviamente fuorvianti se considero ciรฒ che nell’avviso DI GIACENZA mi hanno scritto.
Oggi, 7 aprile, vado FINALMENTE a ritirare il pacco. Entro io stessa con la delega di mia figlia, noto che vi รจ una fila inspiegabile. Attendo. Entro, dopo unโ€™ora e mezza sotto al sole, e il commesso mi comunica che vi รจ un errore nell’intestazione del pacco. Conscia del fatto, faccio notare che il nome รจ conducibile a mia figlia.
Lโ€™impiegato, scortese e maleducato, si rivolge alzando il tono della voce con me e io, dopo una ovvia rottura di *omissis*, mi scaglio contro.
Vorrei sapere, dall’amministratore delegato, da tutti coloro che hanno avuto la geniale idea di non fare arrivare la posta in casa ma ritirarla al proprio ufficio, dove hanno conseguito gli studi.
Soltanto degli *omissis* possono aver pensato di salvaguardare i propri dipendenti, mettendo a rischio chi veramente usufruisce del vostro servizio, che tengo a ripetere, รจ osceno.
Voglio darvi un consiglio. Siamo in guerra. Il servizio postale comprendo che subisca una mole di lavoro non indifferente.
Se voi faceste lavorare i vostri dipendenti, con misure di precauzione che nell’ufficio SARZANA 1 non ho riscontrato, magari il vostro servizio potrebbe funzionare!
(Per coloro che non potrebbero cogliere lโ€™ironia, la frase finale ne contiene molta).

Arrivederci, avete perso anche una correntista da ben 10 anni. *Omissis*